Quali effetti può avere l'uso di cannabis?

uso di cannabis

Il consumo di cannabis è in aumento in Germania da decenni popolarità. Ma quali effetti negativi puoi temere dal consumo di cannabis? E come possono tali conseguenze con un tipico storia delle dipendenze contestualizzare?

fasi di dipendenza

La dipendenza da una sostanza psicoattiva è generalmente suddivisa in tre fasi da esperti e cliniche delle dipendenze:

La fase di prova

Per prima cosa provi il farmaco. Spesso in gruppi di coetanei o persone che la pensano allo stesso modo. In molti casi, questo accade in giovane età.

La fase dell'abuso

Quindi inizi a usare il farmaco più regolarmente a causa dell'intossicazione. I consumi stanno occupando sempre più spazio nel tempo libero. Inizi a incontrarti con gli amici per usare la droga insieme.

La fase di dipendenza

A questo punto è difficile rinunciare al farmaco. Le persone si ritirano da ambienti in cui il consumo non ha alcun ruolo. Il ritiro ha conseguenze psicologiche e fisiche.

E per quanto riguarda il consumo di cannabis?

Di seguito, vorremmo mostrarti come queste fasi di dipendenza influiscono sull'utente in caso di dipendenza da cannabis.

La fase di prova

fumare cannabis

Nella fase di prova, la cannabis di solito ha un effetto molto più forte rispetto alle fasi successive a causa della mancanza di tolleranza. Ciò può creare condizioni problematiche anche per gli utenti alle prime armi. Ad esempio, la coordinazione del corpo cambia in modo significativo quando è intossicato. Perché una sensazione di intorpidimento riduce il risposta e capacità motorie generali.

Spesso si è dell'opinione che si ha grandi idee, solo per dimenticarli immediatamente. Accompagna anche Euforia e stupidità l'ebbrezza, provocando attacchi di risate. Palpitazioni cardiache e occhi arrossati sono inizialmente le conseguenze fisiche e i segni di consumo più evidenti. Inoltre, fumare erba una volta può intensificare problemi psicologici latenti e psicosi come la paranoia, Depressione, disturbi d'ansia o schizofrenia.

La fase dell'abuso

Il più delle volte, un'euforia generale per l'uso di cannabis accompagna la fase di abuso. Il consumo sta gradualmente occupando sempre più spazio come attività di svago. La tolleranza inizia lentamente a formarsi durante questo periodo, facendo aumentare la quantità consumata nel tempo. Da questa fase in poi, la maggior parte dei consumatori si lamenta di a indebolimento della memoria a breve termine. Inoltre, sta lentamente emergendo una demarcazione dalle persone che non consumano.

Per prima cosa, questo porta a un crescente senso di isolamento nel tempo. D'altra parte, questo crea una paranoia sociale, perché ci si sente di fronte a persone sobrie pressione negativa impostato su "funziona normalmente". È così che si sviluppano le altre psicosi. Soprattutto Svogliatezza e Depressione sono spesso ben visibili e rendono difficile far fronte alla vita di tutti i giorni.

La fase di dipendenza

letto per fumatori di cannabis

Come utente a lungo termine, finisci nella fase di dipendenza. Nella maggior parte dei casi, avviene il consumo tutti i gioni invece di. Ecco perché ti isoli da ampie parti del tuo ambiente. Lasciare la propria zona di comfort sta diventando sempre più difficile. Anche molti consumatori a questo punto si lamentano problemi ai polmoni o alla gola e continuare con proposte di disturbi del sonno e del comportamento alimentare.

Ciò è dovuto al fatto che la vita di tutti i giorni è scandita dal comportamento dei consumatori. Altri effetti tipici dell'uso di cannabis a lungo termine sono Svogliatezza, fasi depressive e un forte indebolimento della memoria a breve termine.

ritiro

Spesso, i tossicodipendenti arrivano al punto in cui il il consumo diventa un peso. In molti casi, i consumatori lo sono già per anni insoddisfatto con la loro dipendenza ma non riescono a trovare una via d'uscita. Alcuni cercano di ridurre il loro consumo, ma si rendono presto conto che la quantità consumata continua ad aumentare nel tempo.

Chiunque sia dipendente e stia notando gli effetti negativi dell'uso di cannabis dovrebbe prendere la decisione di ritirarsi. Ma questo purtroppo è spesso con molti difficoltà e battute d'arresto legati insieme. Alcuni consumatori perdono persino la fiducia nella possibilità di tornare a vivere sobri. I sintomi di astinenza sono vari e interessano diversi ambiti della vita.

Sintomi più comuni

  • Stimmungsschwankungen
  • estrema irritabilità
  • nervosismo
  • irrequietezza
  • appetito frenato
  • Schlafstörungen
  • Ansia
  • Suda

A causa di questi e di molti altri sintomi sorgono inibizioni all'inizio di una fase di ritiro. Si consiglia pertanto di cercare un aiuto professionale. Le opzioni più conosciute sono:

  • hotline per le dipendenze
  • terapie comportamentali
  • gruppi di supporto
  • cliniche per le dipendenze

Tuttavia, la maggior parte dei tossicodipendenti teme tali opportunità perché è troppo fuori dalla propria zona di comfort. Pertanto, esiste un'altra alternativa per questo e altri casi:

Se conosci qualcuno che ha intenzione di andare in riabilitazione, o ha intenzione di farlo da solo, contatta Rehab all'indirizzo Fermare-in pentola!

Questo ti offre, tra le altre cose

mani di potere di gruppo
  • Un piano di astinenza multifase, che include una panoramica dei sintomi tipici e dei trucchi per superarli
  • un coach motivazionale, che assicura che non perdano di vista l'obiettivo della sobrietà
  • Molti utili informazioni sul tema della cannabis e del suo ritiro
  • E uno fisso comunità in crescita, che aiuta i nuovi membri a rimanere sobri con comprensione

In questo modo, possono iniziare a vedere il successo in poche settimane e abituarsi lentamente al grande cambiamento!

contenuto

Lascia un commento ora

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*