Digiuno - Quali tipi di digiuno ci sono?

tipi di digiuno
tipi di digiuno

Il digiuno dopo le festività natalizie è spesso usato come un modo per purificare e riequilibrare il corpo dopo un periodo di eccesso e eccesso di cibo. Ridurre il cibo ricco aiuta il corpo ad avviare il processo di disintossicazione.

Facendo a meno, il corpo ha la possibilità di rigenerarsi e rimuovere i prodotti di scarto. In questo articolo ti presenteremo 9 diversi tipi di digiuno e approfondiremo ogni dettaglio. Tuttavia, prima di entrare nei singoli tipi di digiuno, dovremmo chiarire per chi è adatta una cura del digiuno.

L'eco-nutrizionista laureata Linda Marx, che gestisce una consulenza nutrizionale a Lüneburg, ha dichiarato quanto segue: “Il digiuno non è ugualmente buono o cattivo per tutti. Se non hai riserve interiori, cioè sei sottopeso, ti sconsiglio di digiunare.” o hai un cattivo stato mentale. Certo, le anoressiche non possono digiunare!

Se hai la gotta e alti livelli di porina, o se hai malattie al fegato o ai reni, non dovresti nemmeno digiunare. Le donne incinte e che allattano dovrebbero evitare il digiuno, e nemmeno i bambini ". Gli esperti sottolineano che dipende da cosa si vuole ottenere con il digiuno: "Consiglio il digiuno non solo per la perdita di peso. Tuttavia, il digiuno è un segno che Cambiamenti dietetici iniziare ad avere un senso.” Linda Marx raccomanda di integrare il digiuno nel concetto generale e rafforzare la consapevolezza del corpo, ad esempio attraverso il movimento naturale, lo yoga o la meditazione.

È importante consultare il proprio medico di famiglia e chiarire se ci sono rischi per la salute prima di iniziare il digiuno.

1. Digiuno zero o acqua

La forma più rigorosa di digiuno è il digiuno zero, o digiuno d'acqua, dove sono consentite solo acqua e tisane. Di conseguenza, il corpo è vigile e tutti i processi metabolici sono ridotti al minimo. Il corpo utilizza le riserve di energia esistenti per generare l'energia di cui ha bisogno. Questi sono da un lato i depositi di grasso e dall'altro i composti proteici dei muscoli. Durante il digiuno zero, spesso ci sentiamo deboli e stanchi, il mal di testa è comune. I chili persi tornano rapidamente dopo il periodo di digiuno.

Il motivo è semplice: un metabolismo compromesso impiega più tempo a tornare ai precedenti livelli di turnover. Il corpo immagazzina anche grasso per esigenze future.

Il digiuno zero consiste nell'astenersi completamente dal cibo solido e consumare invece solo acqua o tisane. Sebbene questa sia la forma più grave di digiuno, è spesso considerata il modo migliore per disintossicare il corpo. Durante il digiuno zero, il corpo utilizza le riserve immagazzinate per guadagnare energia poiché non viene fornito nuovo cibo. Rimuove anche le tossine e i prodotti di scarto dal corpo. Tuttavia, il digiuno zero può essere molto faticoso e può portare a stanchezza, mal di testa e vertigini. Inoltre, non è adatto a tutti, in particolare alle persone che soffrono di determinate condizioni di salute, come la gotta o problemi ai reni.

2. Il digiuno secondo Otto Buchinger

L'alternativa al digiuno zero è un metodo sviluppato da Otto Buchinger. dott Otto Buchinger I. fu il pioniere tedesco del cosiddetto "digiuno terapeutico". Nel 1920 il dottore aprì il primo sanatorio per il digiuno. La famiglia Buchinger gestisce ancora oggi un centro di digiuno a Bad Pyrmont. Secondo FX Mayr, il digiuno pone un'enfasi particolare sulla pulizia del colon attraverso clisteri e collutori. Due volte al giorno sono consentite tisane, passati di verdura e pane raffermo con un po' di latte.

Inoltre, durante questa cura del digiuno viene utilizzato un massaggio addominale per migliorare la circolazione sanguigna negli organi e per attivare l'intestino, la vescica, la cistifellea, la milza e il fegato. Secondo Otto Buchinger, durante il digiuno, le persone sono viste come un intero sistema. Prima di iniziare il digiuno, concediti una giornata rilassante in cui mangi solo cibi leggeri, ad esempio mele mature, un po' di farina d'avena o yogurt naturale. Durante la preparazione si pulisce anche l'intestino con l'assunzione di una soluzione salina di Glauber, che ha un forte effetto lassativo.

La pulizia del colon riduce la fame. Dopo la prima pulizia di base, per qualche giorno mangi solo cibi liquidi come passati di verdure e succhi di frutta e verdura. Sono circa 250 calorie al giorno. Se lo si desidera, il programma Buchinger può essere integrato con micronutrienti e proteine ​​sotto forma di latticini.

Molto importante: la giusta quantità di esercizio, anche se ovviamente non dovresti esagerare. Ma la camminata veloce stimola anche il metabolismo e sfida i muscoli. Ciò previene l'eccessiva perdita di massa muscolare dovuta al digiuno e priva il substrato del digiuno del flusso sanguigno.

3. Il digiuno secondo Hildegard von Bingen

Hildegard von Bingen è stata una delle più importanti studiose del Medioevo. Il benedettino ha scritto scritti medici e scientifici nel monastero di Rupertsberg. È stata una pioniera della medicina olistica, che vede l'essere umano come un sistema di corpo e mente. Solo attraverso la contemplazione interiore, secondo Hildegard von Bingen, una persona può ottenere una guarigione completa. La cura del digiuno sviluppata dalla mistica Ildegarda riguarda anche la contemplazione interiore e la meditazione.

Il digiuno secondo Hildegard von Bingen è una cura del digiuno olistica che si concentra su corpo e mente. Come per il digiuno di Buchinger, la cura inizia con un giorno di riposo e una pulizia dell'intestino. Durante la cura si assume un brodo vegetale con farina di farro e tante erbe fresche una o due volte al giorno. In accompagnamento, sono particolarmente consigliate mele cotte al vapore, tè al finocchio e sufficiente esercizio fisico. Lo scopo del digiuno secondo Hildegard von Bingen è purificare il corpo e la mente e trovare la contemplazione interiore.

Come per la cura del digiuno di Buchinger, Hildegard von Bingen classifica come essenziale un periodo di preparazione. Inizi con cibi leggeri e a pulizia del colon, in modo che il sistema sia completamente preparato per i giorni successivi. Si mangia una o due volte al giorno un brodo vegetale con erbe aromatiche e farro tritato. Ad accompagnare questo ci sono principalmente mele cotte al vapore, un sacco di tè al finocchio ed esercizio fisico. Il limite di apporto calorico durante la cura è di 800 kcal/giorno.

4. Il digiuno secondo FX Mayr

I carboidrati sono consentiti anche durante il digiuno secondo FX Mayr, in contrasto con i soliti regimi di digiuno. La cura consiglia tisane, brodo vegetale e panini raffermo, che possono essere inzuppati nel latte e consumati due volte al giorno. Bere tisane, brodo vegetale e pane raffermo con un po' di latte due volte al giorno. La cura del digiuno del medico austriaco è un metodo molto delicato e mira a purificare il tratto gastrointestinale. Clisteri e collutori vengono eseguiti per pulire e disinfettare.

La cura del digiuno secondo FX Mayr ha lo scopo di alleviare il carico sull'intestino e riportare in equilibrio la flora intestinale. Per questo, si presta attenzione a una dieta ricca di fibre e sufficiente

idratazione osservata. I massaggi addominali associati hanno lo scopo di migliorare l'afflusso di sangue agli organi e attivare le funzioni dell'intestino, della vescica, della bile, della milza e del fegato.

La masticazione gioca un ruolo cruciale: il cibo dovrebbe essere consumato consapevolmente e lentamente, il che contribuisce a una migliore digestione e assorbimento dei nutrienti. Lo scopo di questo metodo è quello di sensibilizzare per una dieta più sana e consapevole.

La cura FX Mayr non è solo progettata per pulire e guarire l'intestino, ma è anche destinata a promuovere il benessere e la salute generali. Per stimolare il metabolismo e sostenere la disintossicazione del corpo, si consiglia inoltre un programma di esercizi regolari, composto da esercizi moderati come l'escursionismo o lo yoga.

La cura del digiuno secondo FX Mayr può durare diverse settimane e dovrebbe idealmente essere eseguita sotto controllo medico. Ciò garantisce che le esigenze individuali e le condizioni di salute siano prese in considerazione e che il regime sia sicuro ed efficace.

Maggiori informazioni sulla cura Mayr su www.mayr-kuren.de

5. Digiuno di base

Il digiuno di base riguarda l'ottimizzazione dell'equilibrio acido-base nel corpo al fine di deacidificare e disintossicare il corpo. La scelta degli alimenti è fondamentale, poiché non tutti gli alimenti considerati alcalini vengono in realtà metabolizzati come alcalini. Ad esempio, sebbene il succo di limone abbia un sapore acido, diventa alcalino nel corpo. Anche le spezie acide come l'aceto e l'acido citrico dovrebbero essere evitate durante la preparazione dei pasti.

Un'assunzione sufficiente di liquidi è anche importante per sostenere il corpo nella disintossicazione. I tè basici e l'acqua con un valore di pH elevato sono particolarmente adatti. Il digiuno di base può portare a una migliore digestione, un maggiore benessere e una carnagione più sana. Tuttavia, è consigliabile consultare preventivamente un nutrizionista per evitare possibili rischi e sintomi di carenza.

6. Digiuno intermittente

Il digiuno intermittente, noto anche come digiuno intermittente, è un metodo di digiuno in cui si rinuncia temporaneamente al cibo e si mangia in determinate finestre temporali. Esistono diverse forme di digiuno intermittente, come il metodo 16/8, che prevede il digiuno per 16 ore e il mangiare in una finestra di 8 ore. Un'altra variante è il metodo 5:2, in cui mangi solo 500-600 calorie due giorni alla settimana e mangi normalmente gli altri giorni.

Il digiuno intermittente ha molti benefici per la salute, come una migliore sensibilità all'insulina, una riduzione dell'infiammazione e una migliore funzione cerebrale. È anche un metodo flessibile che può essere facilmente integrato nella vita di tutti i giorni. Il digiuno intermittente è un tipo di digiuno che non si concentra solo su ciò che mangi, ma anche su quando lo mangi. La giornata è divisa in fasi di alimentazione e digiuno. Ci sono diversi metodi di digiuno intermittente, che differiscono principalmente per la durata delle fasi di alimentazione e digiuno.

Promuove anche l'autofagia, un processo di pulizia naturale nel corpo che scompone e ricicla le cellule e i componenti cellulari danneggiati. Questo processo può contribuire a migliorare la rigenerazione cellulare e la protezione contro le malattie legate all'invecchiamento.

Inoltre, stimola il metabolismo costringendo il corpo a utilizzare le riserve di grasso immagazzinate per produrre energia. Questo può portare alla perdita di peso e alla riduzione del grasso corporeo.

Una variante del digiuno intermittente è il cosiddetto digiuno 16/8. Una fase di alimentazione di 24 ore e una fase di digiuno di 8 ore sono programmate ogni giorno entro 16 ore.

Durante la fase del pasto, i pasti possono essere consumati a volontà, ma durante la fase di digiuno non si dovrebbe mangiare nulla. Un'altra variante è il cosiddetto digiuno 5:2, in cui si possono consumare solo un massimo di 500 calorie in due giorni alla settimana, mentre si mangia normalmente negli altri giorni. Molte persone trovano che il digiuno intermittente sia più facile del digiuno zero perché i pasti normali possono essere consumati durante le fasi di alimentazione. Gli studi hanno dimostrato che il digiuno intermittente può portare alla perdita di peso e al miglioramento delle funzioni metaboliche.

Il digiuno di 24 ore è una forma estrema di digiuno intermittente, in cui si digiuna per un giorno intero una o due volte alla settimana e si mangia normalmente il resto dei giorni. Questo metodo consente un periodo di digiuno più lungo e può portare a benefici per la salute simili ad altre forme di digiuno intermittente.

Maggiori informazioni sul digiuno a intervalli su www.intervallfasten.org

7. Digiuno di succo

Il digiuno del succo è un modo popolare per disintossicare e purificare il corpo. Esistono diversi tipi di digiuni a base di succo, ma in genere si tratta di bere solo succo per un periodo di tempo limitato. Durante un digiuno a base di succhi, l'assunzione di cibo è limitata ai succhi. Questi succhi sono realizzati con frutta e verdura che sono spesso crude e spremute a freddo per preservare tutti i nutrienti e gli enzimi. Il digiuno del succo disintossica il corpo e allevia la digestione.

Il digiuno del succo può anche aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue e rafforzare il sistema immunitario. La durata del succo veloce dipende dal tuo obiettivo. Alcune persone digiunano solo per un giorno, mentre altre digiunano fino a due settimane. Tuttavia, è importante non digiunare troppo a lungo in quanto ciò può portare alla malnutrizione. Una buona regola empirica è che non dovresti digiunare per più di tre giorni a meno che tu non sia sotto la supervisione di un medico. I migliori succhi per il succo veloce sono quelli a base di una varietà di frutta e verdura. Gli ingredienti popolari includono cavoli, spinaci, carote, mele, bacche e agrumi. Inoltre, assicurati di bere abbastanza liquidi. Durante la pulizia del succo, dovrebbero essere consumati almeno 2 litri di liquidi al giorno.

Il digiuno del succo ha molti benefici per la salute. Può aiutare a rafforzare il sistema immunitario, regolare i livelli di zucchero nel sangue e purificare il corpo dalle tossine. Il digiuno del succo può anche portare a una migliore digestione e ad un aumento dei livelli di energia. Inoltre, il digiuno a base di succhi può anche aiutare a ridurre il desiderio di cibi malsani e aiutarti a capire meglio il tuo corpo.

8. Escursioni a digiuno

Il digiuno escursionistico è una forma di digiuno che allevia il corpo in modo delicato e allo stesso tempo offre esercizio ed esperienze nella natura. La combinazione di digiuno ed escursionismo rende possibile purificare e rilassare il corpo e la mente. Durante le escursioni a digiuno, di solito si evitano cibi solidi per una settimana e si consumano invece solo liquidi, come verdura o succhi di frutta.

Durante questo periodo, gli escursionisti trascorrono diverse ore al giorno nella natura per esercitare il corpo e stimolare il metabolismo. La cura escursionistica del digiuno di solito inizia con un giorno di riposo, durante il quale si mangia solo cibo leggero. Successivamente si evitano cibi solidi e si bevono invece succhi di frutta e verdura, acqua o tisane a sufficienza.

Durante l'escursione a digiuno, il corpo viene sollevato il più possibile e l'attenzione è rivolta al riposo e al rilassamento. L'escursionismo dovrebbe essere fatto a un ritmo moderato e su percorsi facili per non sovraccaricare il corpo. L'escursionismo a digiuno è un modo delicato di digiunare e può aiutare ad alleviare e rigenerare il corpo. Può anche aiutare a rompere le vecchie abitudini e incoraggiare un'alimentazione più consapevole.

9. Digiuno ayurvedico

Il digiuno ayurvedico è un metodo per purificare e disintossicare il corpo. Fa parte degli insegnamenti ayurvedici che mirano alla salute olistica. Prima di iniziare a digiunare, può essere utile eseguire un test ayurvedico per determinare rapidamente la tua costituzione. È così che puoi determinare quale tipo di digiuno ti si addice meglio. Una preparazione importante per il digiuno ayurvedico è ridurre "l'assunzione di tossine" da parte del corpo. Questi includono, ad esempio, carne e pesce, formaggio, caffè, zucchero, alcol, prodotti a base di farina bianca e fumo.

Si consiglia di evitare questi prodotti 1-2 settimane prima del digiuno. Durante il digiuno si possono aderire a determinate linee guida, che possono variare a seconda della propria costituzione. Ad esempio, puoi avere un brodo caldo o una zuppa di verdure come unico pasto della giornata, oppure bere solo cibi liquidi come acqua di riso o latte. È essenziale un'adeguata assunzione di liquidi. e la digestione dovrebbe essere tenuta presente. Il digiuno ayurvedico non solo può aiutare a purificare e guarire il corpo

disintossicare, ma anche rafforzare il sistema immunitario, il migliorare il metabolismo e aumentare il benessere.

Rischi e benefici del digiuno

Ci sono sia rischi che benefici del digiuno che dovrebbero essere considerati quando si decide di digiunare.

rischi:

1. Perdita muscolare: Durante lunghi periodi di digiuno, il corpo non solo può abbattere il grasso, ma anche la massa muscolare.

2. Carenza di nutrienti: Alcuni tipi di digiuno comportano il mangiare pochissimo o niente cibo, il che può causare carenze nutrizionali.

3. Disidratazione: Non mangiare e bere può facilitare lo sviluppo della disidratazione.

4. Problemi circolatori: Per alcune persone, il digiuno può causare problemi circolatori come vertigini o svenimento.

Vantaggi:

1. Riduzione del peso: Uno dei benefici più evidenti del digiuno è la riduzione del peso che deriva dal non mangiare.

2. Miglioramento della resistenza all'insulina: Gli studi hanno dimostrato che il digiuno può portare a un miglioramento della resistenza all'insulina, che è particolarmente vantaggioso per le persone con diabete.

3. Disintossicazione: Il digiuno stimola il corpo ad eliminare i prodotti di scarto e le tossine.

Conclusione:

Il digiuno può essere un modo utile per purificare e rafforzare il corpo e la mente. Prima di qualsiasi digiuno, è necessario il consiglio e il supporto di un esperto/medico per garantire che il digiuno sia appropriato per la propria costituzione e condizione medica e venga eseguito correttamente.

Alcune persone dovrebbero astenersi dal digiunare, comprese le donne incinte o che allattano, le persone con determinate condizioni mediche come il diabete o i disturbi alimentari e le persone che assumono determinati farmaci.

contenuto

Lascia un commento ora

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*